Comarch pioniere nell'uso della realtà virtuale nel Wealth Management

Vuoi sapere di più? Hai bisogno di un consiglio nella scelta dei prodotti?

Delinea le tue necessità aziendali e noi ti offriamo una soluzione apposta per te.

Comarch, provider globale di software e soluzioni IT, lancia un prototipo di applicazione di wealth management che sfrutta una tecnologia finora sconosciuta nel mondo del private banking: la realtà virtuale.

Il prototipo di app mobile raccoglie in un unico strumento pianificazione e consulenza finanziaria. ‘Essa permette al cliente private di controllare e moltiplicare i propri asset, spesso sparsi in tutto il mondo, con qualche tap ed un po’ di aiuto dal proprio consulente personale’, dice Grzegorz Prosowicz, Head of Product Management della divisione Capital Markets di Comarch. Per quanto riguarda invece le banche, fa notare Prosowicz, l’app consente di strutturare strategie d’investimento strettamente in linea con gli obiettivi e i bisogni del cliente.

Ma non finisce qui: Comarch propone di costruire e gestire i portafogli finanziari in un ambiente 3D reattivo. ‘La realtà virtuale non è più appannaggio esclusivo del mondo dei videogiochi, ma diventa anche uno strumento prezioso per capire, ad esempio, la propensione al rischio dell’investitore’, sottolinea François-Xavier Hen, Business Solutions Consultant di Comarch. ‘Il mondo virtuale in 3D permette d’interagire con il proprio consulente in un modo assolutamente innovativo, riportando l’aggettivo “private” nel “private banking”’.

‘Mettere in fila tutti i propri dati finanziari può diventare un bel grattacapo. Così ci siamo chiesti: come passiamo dalla “noia” al “divertimento”? È così abbiamo pensato alla realtà virtuale’, ricorda Hen. Nota come la visualizzazione del dato, di solito fredda e senza particolare appeal, diventa in questo spazio molto più semplice da afferrare. ‘Possiamo mostrare i risultati potenziali di una serie di strategie d’investimento, che permette ultimamente di decidere per la migliore’.

Maciej Wolański, Head del Dipartimento R&D del Settore Financial Services di Comarch nota che è l’industria dell’intrattenimento a detenere solitamente lo scettro dell’innovazione dirompente, mentre banche e finanza stanno a guardare. ‘Questa volta volevamo spingere questi spettatori passivi ad avvicinarsi alla testa della corsa’, spiega Wolański.

L’intero customer journey inizia sullo smartwatch: ‘Immaginiamo di ricevere una notifica sui prezzi del petrolio in calo vertiginoso. L’investitore prende il proprio smartphone, lo mette in un headset VR, si connette al proprio consulente e chiede di mostrargli come questo calo impattino il proprio portafoglio e quali decisioni vadano prese ora’, esemplifica Wolański. ‘Si parte da un piccolo schermo sul proprio polso ad uno enorme sui propri occhiali; quello che si vede in 3D è una sorta di cruscotto di comando dove si ha una visione a 360º della situazione’. Ciascuno di questi canali, secondo Wolański, ha un proprio scopo e use case.

Secondo un report di BI dell’anno scorso, le vendite di dispositivi di VR crescerà del 99 percento composito annuo tra il 2015 ed il 2020, con un mercato hardware potenziale per di 2.8 miliardi di dollari. Le istituzioni finanziarie, tra cui Wells Fargo o Silicon Valley Bank stanno già sperimentando la realtà virtuale. Altri, come Goldman Sachs o Santander stanno osservando questo spazio da vicino.

I rappresentanti di Comarch affermano che il loro scopo è quello di stravolgere l’approccio tradizionale al cliente nel private banking con una combinazione di algoritmi, relazioni umane, wearable ed un po’ di divertimento. ‘Oltre a noi, nessuno al mondo propone il wealth management con l’uso di occhiali 3D. O, se lo fa, nasconde bene le proprie tracce.’, sorride François-Xavier Hen.

Il prototipo di Comarch ha fatto parlare di se durante l’ultimo Finovate, una serie di conferenze incentrate sulla presentazione delle migliori e più innovative tecnologie bancarie. ‘È decisamente stato qualcosa fuori dal comune’, dice Greg Palmer, Senior Event Director del Finovate Group. ‘Potrebbero volerci degli anni prima che prenda veramente piede nel mondo della finanza, ma la visualizzazione ha un grosso potenziale nel mondo dell’investment advice’.

Troverete il video della Conferenza Finovate a questo indirizzo: http://finovate.com/videos/finovatespring-2016-comarch/ .

Share